homepage - il verde editoriale


Cerca



Cerca Indice analitico

 

Area Riservata



Login

ARBORICOLTURA
Le certificazioni Etw ed Etw / Etw and Ett Voluntary Certifications
Qualità in quota

di Alessandro Pestalozza
N° 1 - anno 2019

Attraverso le qualifiche di European Tree Worker ed European Tree Technician, conseguibili attraverso appositi esami, l’Eac intende innalzare gli standard professionali degli operatori. Facoltativi in Italia, i titoli sono in altri Paesi obbligatori per accedere a lavori pubblici e privati

Through the European Tree Worker and European Tree Technician qualifications, attainable by taking specific exams, the Eac intends to improve the professional standards of workers. Voluntary in Italy, in other countries these certificates are obligatory for admission to public and private contracts

ARBORICOLTURA
Danni causati dalle operazioni di sfalcio del prato / Damage Caused by Grass Cutting
Problemi di prossimità

di Nicolò Sgalippa, Francesco Ferrini, Alessio Fini, Ciro Degl’Innocenti
N° 5 - anno 2018

L’imperizia nell’utilizzo del decespugliatore e del tosaerba provoca ferite anche gravi al colletto, come testimoniato da un’analisi su un campione di 887 alberi a Firenze. Per evitarle si può ricorrere a distanziatori, pacciamature e altri strumenti di protezione,oltre a formare correttamente gli operatori

Bad practices when using brush-cutters and lawnmowers can cause even serious harm to the tree base, as is shown by a survey carried out on a sample of 887 trees in Florence. To avoid these injuries, spacers, mulching and other protection tools can be used, and workers should be adequately trained

ARBORICOLTURA
Analisi del patrimonio arboreo: un caso concreto / Analysis of the Arboreal Heritage: a Real Case
Mille protagonisti

di Massimo Felicetti, Carlo Mascioli e Sofia Varoli Piazza
N° 4 - anno 2018

Con il passaggio del parco di Palazzo Santacroce Altieri al Comune di Oriolo Romano, dunque dalla fruizione privata a quella pubblica, si è proceduto a censirne i 968 alberi e a valutarne le condizioni vegetative, fitosanitarie e di stabilità, fissando infine i criteri per la futura gestione

Once the park of Palazzo Santacroce Altieri was transferred to the Municipality of Oriolo Romano, passing from private to public use, its 968 trees have been recorded and their vegetative, phytosanitary and stability conditions have been assessed, laying down the criteria for future management


ARBORICOLTURA
Esperienze di raccolta / Experiences in Collection
Vite sospese

di Giulio Giuli
N° 2 - anno 2018

In simbiosi con alberi e boschi. Così appare la singolare esperienza lavorativa di una tree climber italiana nei campi di raccolta di semi e talee organizzati in Germania dal corpo forestale. Dove l’uomo torna a essere al servizio della natura

In symbiosis with trees and the forest. The peculiar work experience of an Italian tree climber in seeds and cuttings collection camps organized in Germany by the state forestry corps. Where man is again at the service of nature

ARBORICOLTURA
Analisi morfofisiologica e potatura / Morphophysiological Analysis and Pruning
Forma e sostanza

Giovanni Morelli, Pierre Raimbault, Stefania Gasperini, Benedetta Roatti
N° 6 - anno 2017

Come dimostra l’esperienza condotta a Ferrara su 146 Tilia x europaea, il confronto tra standard architetturali predefiniti e la forma di ogni esemplare aiuta a comprenderne lo sviluppo e prevederne l’evoluzione, consentendo di pianificare interventi manutentivi mirati

As shown by the study of 146 Tilia x europaea in Ferrara, the comparison between individual trees to their architectural standards is useful to understand tree’s development and to predict their morphophysiological evolution, allowing to plan specific maintenance practices

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Valutazione integrata / Integrated Tree Assessment
I segreti nella forma

di Sebastien Comin
N° 5 - anno 2017

Strumenti strategici per interpretare le dinamiche di crescita di una determinata specie e gli stadi di sviluppo di un singolo esemplare, l’analisi e la diagnostica architetturale si rivelano di grande utilità per la messa a punto di piani gestionali basati sulle reali esigenze dell’albero

Analysis and architectural diagnostic - strategic instruments to interpret the growth dynamics of given species and the stages of development of a single specimen - prove very useful to finalise management plans based on the real necessities of the tree

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Verifica della stabilità degli alberi / Tree Stability Assessment
Sintesi possibili

Alessandro Pestalozza, Dario Guzzi e Giulia Roveta
N° 4 - anno 2017

L’adozione integrata di procedimenti e strumentazioni derivati da più di una metodologia consente un’analisi maggiormente approfondita e in grado di dare risposte a domande complesse: è il caso dell’approccio globale portato avanti dal Tree Stability Expert Method

The integrated adoption of procedures and devices derived from more than one methodology allows a more thorough analysis and can give answers to complex questions. It is the case of the overall approach taken by the Tree Stability Expert Method

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Schianto di alberi: responsabilità, prevenzione, tutela assicurativa / Falling trees: responsibilities, prevention, insurance protection
Scrupolo e diligenza

di Claudio Linzola
N° 3 - anno 2017

Applicare regole tecniche e conoscenze adeguate, segnalando a chi di dovere carenze e criticità: è questa la condotta che può mettere il dipendente pubblico al sicuro da conseguenze personali in caso di cadute di piante con danni a terzi, non risarcibili tra l’altro dalle compagnie di assicurazione

Apply appropriate technical rules and knowledge, informing those in charge about failings and critical situations: this approach can make government employees safe from personal consequences in case of falling trees and damage to third parties, which can’t be paid by insurance companies


Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Morfofisiologia, potatura e valutazione di stabilità / Morfophisiology, Pruning Techniques and Tree Assessment
Legami inscindibili

di Giovanni Morelli, Pierre Raimbault, Stefania Gasperini, Benedetta Roatti
N° 2 - anno 2017

Partendo dai criteri morfologici principali degli alberi e approfondendo la relazione tra forma e funzione della porzione epigea e ipogea attraverso le fasi di sviluppo, è stata messa a punto una chiave di lettura morfofisiologica, strumentale alla gestione degli esemplari arborei

The study of morphophisiology and of the relationship between shape and function through the stages of development leads to a crucial understanding of trees from the management point of view

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Avversità delle specie arboree / Enemies to trees
Sos cedri e frassini

di Paolo Gonthier, Luana Giordano, Fabiano Sillo, Roberto Martinis, Valerio Pasi, Andrea Alberto Rettori, Andrea Tantardini
N° 6 - anno 2016

Il quadro degli agenti patogeni fungini che minacciano la salute delle piante in Italia si aggrava con due nuove, recenti segnalazioni: il primo rinvenimento assoluto a livello nazionale di Lophodermium cedrinum e quello, nella parte nordoccidentale del Paese, di Hymenoscyphus fraxineus

The situation of fungal pathogens threatening tree health in Italy worsens with two new recent reports: the very first detection in Italy of Lophodermium cedrinum and of Hymenoscyphus fraxineus in the north-western region of Italy

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Architettura degli alberi / Tree architecture
Disegni rivelatori

di Jeanne Millet
N° 3 - anno 2016

Semplici e assemblati, i modelli architetturali fanno da archetipo per la crescita di tutte le piante esistenti. La loro analisi consente di valutare lo stadio di sviluppo degli esemplari e prevederne le reazioni future, oltre a fornire indicazioni fondamentali per orientare al meglio le scelte gestionali

Simple and assembled, architectural models represent an archetype for the growth of all existing trees. Through their analysis, the development stage of trees can be assessed, and their future reactions foreseen. They also provide fundamental indications to take the best management decisions

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Valutazione del rischio associato ai cedimenti / An assessment of ordinal tree risk rating system
Criticità da considerare

di Mark Duntemann, Giovanni Morelli, Nicole Stuart e Benedetta Roatti
N° 2 - anno 2016

La messa a punto di nuovi protocolli di valutazione del rischio associato agli alberi evidenzia alcuni degli errori sistematici contenuti nei sistemi ordinali comunemente adottati. Questa revisione chiarifica i termini del dibattito nel tentativo di avvicinarsi sempre più a un processo valutativo per quanto possibile oggettivo

The development of new protocols of tree risk assessment highlights some of the systematic errors present in the commonly used ordinal systems. This review clarifies the terms of the debate in an effort to get closer and closer to a tree risk assessment as objective as possible

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Indagini anemometriche / Anemometric analyses
In un soffio

di Paolo Gonthier, Guglielmo Lione e Luana Giordano
N° 1 - anno 2016

Il vento può costituire un fattore rilevante nella vita degli alberi, determinandone lo sviluppo, provocando stress e accrescendo il rischio di schianto. Le informazioni ricavate dalla sua indagine possono essere riassunte mediante rappresentazioni grafiche e così impiegate ai fini di una data applicazione

Wind may be a relevant factor in the life of trees: it determines their development, it may induce stress and increase the risk of failures. The information deduced from its analysis can be summarized through diagrams and employed for practical applications

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Valutazione economica degli interventi su alberi / Economic assessment of actions on trees
Prezziario cercasi

di Massimo Sormani
N° 1 - anno 2016

La determinazione dei costi degli interventi di manutenzione sulle piante, soprattutto in quota, è una delle questioni ancora aperte nel settore. Fare chiarezza sulle criticità e problematiche attuali è il primo passo per elaborare uno strumento di riferimento per operatori e committenti che riconosca l’importanza di interventi corretti e di qualità

Determination of costs of maintenance works on plants, overhead works above all, is still an open issue in the field. Clarifying these problematic issues is the first step in order to develop a reference tool allowing workers and customers to recognise the importance of quality works

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Tree Risk Management a Novara / Tree Risk Management in Novara
Pianificare... è meglio!

di Gianluca Battist, Francesco Bosco e Pier Mario Travaglia
N° 6 - anno 2015

Il documento predisposto dal Comune piemontese, menzione speciale del Premio “La Città per il Verde” 2015, trasporta nel campo del verde pubblico le norme sul calcolo del rischio, elaborando un sistema razionale ed economicamente sostenibile per una gestione senza pericoli degli alberi nel contesto urbano

The document issued by the Municipality from Piedmont, special mention of the “La Città per il Verde” 2015 Award, transfers risk calculation standards to the field of public green areas, drafting a rational and economically sustainable system for the safe management of urban trees

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Tree climbing moderno / Modern tree climbing
Sogno verticale

di Massimo Sormani e Paolo Gonthier
N° 3 - anno 2015

La tecnica di risalita in chioma tramite arrampicata si caratterizza per la quasi totale assenza di limiti e controindicazioni operative, ma soprattutto consente lavori di qualità elevata nel rispetto dell’integrità degli alberi. Gli operatori devono intraprendere un rigoroso percorso formativo per praticarla.

Climbing into the crowns of trees is marked by an almost total lack of limitations and operational side effects, and especially gives the opportunity to carry out high quality work while preserving the trees integrity. Operators must follow a strict training programme to be able to practice it.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
La foresta urbana secondo l’AIDTPG / Urban forest according to AIDTPG
Presto, un piano!

di Giorgio Costa
N° 3 - anno 2015

Le “Linee guida per la gestione dei patrimoni arborei pubblici nell’ottica del risk management” si rivolgono a tutti i tecnici e i gestori del verde urbano. Con l’obiettivo di salvaguardare un bene fondamentale per la collettività ottimizzando le risorse a disposizione.

The “Guidelines for the management of public trees from a risk management viewpoint” are aimed at all urban green technical experts and managers. The objective is to protect a fundamental asset for the general public, by optimizing available resources.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Fusariosi e marciume rosa delle palme / Fusarium wilt and pik rot of palm trees
Sintomi di vittoria

di Luana Giordano, Giorgio Costa e Paolo Gonthier
N° 2 - anno 2015

I primi risultati di una sperimentazione condotta nel capoluogo ligure contro due patogeni di Phoenix canariensis sono stati ottenuti con un metodo endoterapico e uno di bagnatura del suolo, dopo averne caratterizzato il complesso quadro sintomatologico e quantificato l’incidenza.

After having characterized the complex symptomatology and incidence, trunk injection and soil drenches yielded the first results in an experiment carried out in Genoa against two pathogens of Phoenix canariensis.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Marciume radicale in pinete urbane / Root rot in urban pinewoods
Il cerchio di fuoco

Paolo Gonthier, Naldo Anselmi, Matteo Garbelotto
N° 5 - anno 2014

Tra i più dannosi patogeni forestali a livello mondiale, Heterobasidion irregulare è attualmente diffuso in Lazio tanto negli impianti boschivi quanto nei parchi urbani. Monitoraggio intenso e precauzioni durante i tagli colturali possono contrastare l’invasione

Heterobasidion irregulare is one of the most harmful forest pathogens in the world and is currently widespread in the pine stands and urban parks of Lazio. Intense monitoring and care when cutting can counter this invasion

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pacciamatura con compost su specie ornamentali
Pronti al successo

di Francesco Ferrini e Alessio Fini
N° 5 - anno 2013

L’utilizzo di prodotti compostati come materiali pacciamanti favorisce l’accrescimento e il normale svolgimento dei processi fisiologici delle piante ornamentali, purché sia commisurato alle proprietà del suolo e alle caratteristiche dell’area verde, come dimostra una ricerca nel nostro Paese

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Modelli di calcolo della stabilità
Sotto fronde sicure

di Daniele Guarino
N° 3 - anno 2013

Un importante seminario tecnico tenuto a Salerno da Claus Mattheck ha fatto il punto sulle ultime acquisizioni in fatto di stabilità degli alberi, dagli aggiornamenti sulla validità del metodo Vta agli operativi strumenti di calcolo per comprendere fenomeni meccanici complessi, fino alle nuove patologie

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Un innovativo strumento per l’endoterapia
Separa, non buca

di Luigi Strazzabosco e Carlo Klaudatos
N° 2 - anno 2013

Principi e modalità di funzionamento del Bite, brevetto internazionale dall’Università di Padova, che grazie all’impiego di lame intercambiabili consente di raggiungere i vasi linfatici evitando di praticare fori preliminari nel tronco. Con i risultati di alcuni trattamenti dal novembre 2011 a oggi

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Inoculo con micorrize specifiche
Per i più esigenti

di Francesco Ferrini e Alessio Fini
N° 4 - anno 2012

Al fine di ottenere, negli ambienti urbani spesso ostili, piante in buona salute e quindi in grado di apportare maggiori benefici all’uomo, l’inoculazione di specie fungine che costituiscono una simbiosi con le radici è un valido strumento che garantisce superiore accrescimento e resistenza agli stress, purché sia il frutto di una specifica selezione

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Tipologie di esame per la sicurezza
Scacco ai rischi

Gruppo di lavoro Sicuramentealberi, a cura di Carmelo Fruscione
N° 2 - anno 2012

Il manuale messo a punto dal gruppo di lavoro Sicuramentealberi definisce cinque procedure di valutazione per prevenire il pericolo di cedimento del patrimonio arboreo a seconda dell’ambito d’inserimento, degli elementi vegetali presenti e delle tipologie di fruizione possibili dell’area

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Inchiesta / alberi fuorilegge
Vittime o carnefici?

Giorgio Buizza, Paolo Villa e Anna Letizia Monti
N° 3 - anno 2011

Una sentenza della Cassazione minaccia la sopravvivenza delle alberate stradali in ambito extraurbano. Esprimono i loro pareri un agronomo, un avvocato e due paesaggisti

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Un nuovo strumento per la verifica della stabilità degli alberi
Impronte olfattive

di Gabriele Villa, Luigi Bonanomi, Daniele Guarino e Letizia Pozzi
N° 2 - anno 2011

Studi scientifici hanno dimostrato che un albero cariato emette particolari molecole volatili in risposta all’attacco dei patogeni. Questi aromi, semplici e complessi, possono essere percepiti da un naso elettronico, uno strumento che emula il sistema olfattivo umano e che opera in modo non invasivo

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Inchiesta / Alberi a Milano
Gioco di squadra

Diego Dehò, Flavio Ambrogio, Alberto Antonelli e Mauro Carra
N° 1 - anno 2011

Comune di Milano e consorzio appaltatore collaborano per verificare lo stato di salute e la stabilità delle piante in città. Il bilancio dell’attività evidenzia una progressiva riduzione degli schianti

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Platano monumentale di Milano
Voglia di vivere

Alessandro Pestalozza e Dario Guzzi
N° 1 - anno 2011

Il celebre platano milanese è riconosciuto dai cittadini come simbolo della natura che riesce a coesistere con interventi antropici sempre più invasivi e a resistere alla forza del tempo. Grazie anche a tecniche ispettive innovative e a opere di consolidamento volte alla sua salvaguardia

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pini storici di Firenze
Non c’è due senza tre

Luigi Sani
N° 1 - anno 2011

Un’alberata storica costituita da pini di circa 130 anni di età ha subito danni a seguito della nevicata dello scorso dicembre a Firenze. Un’occasione per mettere a frutto tutte le conoscenze diagnostiche possibili per individuare gli esemplari in pericolo di cedimento, spesso imprevedibile in assenza di segni o sintomi particolari

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Alberi e miglioramento genetico
Giovani e forti

di Paolo Pietrobon
N° 4 - anno 2009

A due anni dalla messa a dimora lungo una strada molto trafficata di Mogliano Veneto (TV), nove piante di Platanor® ‘Vallis Clausa’, platani resistenti al cancro colorato, si sono sviluppate regolarmente, confermando anche una buona tolleranza a tingide e oidio

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Alberi e innovazione tecnica
Dolcemente efficaci

di Rita Di Domenicantonio e Francesco Severini
N° 4 - anno 2009

Una recente sperimentazione a basso impatto, messa a punto sui platani di un viale storico romano infestati dalla tingide, ha messo in evidenza l’efficacia di due procedimenti innovativi ed ecocompatibili

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Influenza del vento sulla stabilità degli alberi
Che aria tira

di Luigi Sani
N° 1 - anno 2009

Gli studi sui cambiamenti climatici fanno ritenere che nel prossimo futuro l’intensità del vento aumenterà con inevitabili ripercussioni sulla stabilità degli alberi. Si ipotizza, infatti, che un minimo incremento del 15% della velocità del vento possa portare a un aumento della sollecitazione sugli alberi pari a circa il 33%. Numeri significativi soprattutto in considerazione del fatto che la risposta morfo-fisiologica degli alberi è meno rapida del mutamento delle condizioni ambientali

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Sopravvivenza e infettività di alcuni agenti di carie in suoli urbani
Nemici invisibili

di Giovanni Nicolotti, Paolo Gonthier, Gabriele Amoroso e Piero Frangi
N° 6 - anno 2008

I funghi che provocano carie e marciumi radicali possono sopravvivere a lungo nel terreno, infettando anche gli alberi trapiantati in sostituzione di quelli ammalati. Per Ganoderma è stata valutata anche la capacità di infettare ippocastani e tigli su fusto e radici

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Reintroduzione di olmi resistenti in ambiente urbano
Un atteso ritorno

di Alberto Santini, Fabio Ferrini, Alessia Pepori e Ciro Degl’Innocenti
N° 5 - anno 2008

Da sempre apprezzato per la sua gradevole ombra, ma abbandonato in seguito alle morie provocate dalla grafiosi, l’olmo potrà tornare a essere utilizzato in parchi e viali grazie ai positivi risultati forniti dai cloni resistenti alla malattia testati in aree pubbliche del Comune di Firenze

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Cloni di olmo resistente alla grafiosi
Gli invincibili quattro

di Alberto Santini, Fabio Ferrini e Alessia Pepori
N° 4 - anno 2008

La selezione genetica di piante resistenti, unico mezzo per salvare gli olmi dalla grafiosi, ha portato al brevetto di quattro cloni idonei all’ambiente mediterraneo che potranno consentire il recupero della specie arborea sia a scopo ornamentale sia per la produzione di legno

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Nuovo oidio della catalpa
Uno sbarco sgradito

di Carlo Parrini, Piero Braccini, Gianni Della Rocca e Alberto Panconesi
N° 3 - anno 2008

In Toscana è stata accertata, su catalpa, la presenza di un agente oidico proveniente dal Nordamerica e in rapida diffusione in Europa. I primi sintomi compaiono sulle foglie che possono venire interamente ricoperte dal micelio biancastro. Si prevede un’ulteriore diffusione del patogeno

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Il marciume dello stipite delle palme da dattero
Pericolo schianti

di Giancarlo Polizzi, Alessandro Vitale, Ivana Castello
e Carmelo Fruscione
N° 2 - anno 2008

Recentemente in Sicilia si è assistito a schianti improvvisi di porzioni di stipite e chioma di palme da dattero provenienti dall’Egitto a causa di infezioni fungine da Thielaviopsis paradoxa. L’elevata perdita di esemplari siti in parchi pubblici e privati impone l’adozione di metodologie di diagnosi non distruttive che consentano di valutare la stabilità delle palme e la possibilità di cadute a terra rovinose

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Il cedro monumentale di Barga (LU)
Dov’era l’ombra...

di Cristina Nali, Giacomo Lorenzini e Alessandro Pestalozza
N° 2 - anno 2008

Come la vecchia quercia di pascoliana memoria, anche un cedro più che centenario e in condizioni precarie è stato abbattuto dopo una serie di indagini fisico-chimiche che ne hanno verificato stabilità, condizioni del terreno e stato sanitario. Tecniche d’indagine che hanno rappresentato un modello virtuoso di approccio diagnostico estrapolabile ad altre situazioni analoghe

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Una tecnica innovativa per l’individuazione
dei funghi agenti di carie

La prova del DNA

di Giovanni Nicolotti, Paolo Gonthier, Fabio Guglielmo
e Matteo Garbelotto
N° 1 - anno 2008

L’Università di Torino propone un servizio diagnostico basato su un metodo biomolecolare per l’individuazione e la diagnosi precoce dei funghi agenti di carie direttamente dal legno. Ciò consente all’arboricoltore di prevedere l’intensità e l’esito del processo degradativo e la sua evoluzione all’interno degli organi della pianta colpita fin dalle primissime fasi d’infezione

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
La moria del carpino
Cortecce maculate

di Marco Saracchi, Federico Rocchi e Mauro Vaghi
N° 6 - anno 2007

La formazione di cancri corticali sul carpino bianco è un problema fitosanitario in costante espansione. Le ricerche ne sottolineano la pericolosità su questa specie, frequentemente presente in giardini e parchi di vecchia e nuova costituzione

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Chiave per il riconoscimento dei più comuni funghi agenti di carie
Così simili così diversi

di Paolo Gonthier e Giovanni Nicolotti
N° 3 - anno 2007

Una proposta di chiave di campo per il riconoscimento dei più importanti e diffusi basidiomiceti, agenti di carie e marciume radicale, partendo dalle caratteristiche macroscopiche. Uno strumento di riconoscimento utile per gli arboricoltori e i forestali che si apprestano a effettuare una diagnosi in campo o un VTA

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
L'agente fungino Sphaeropsis sapinea su Pinus pinea
Lento declino

Maria Cristina Comisini e Mario Zambon
N° 2 - anno 2007

I filari di Pinus pinea di Pordenone hanno subìto un forte attacco da parte del fungo Sphaeropsis sapinea dopo una grandinata estiva, che ha favorito la diffusione del patogeno a seguito delle lesioni provocate dai chicchi. Un caso esemplificativo di come evolve la malattia, delle caratteristiche dell’agente eziologico e delle misure d’intervento per il contenimento dell’infezione.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Alberate e costruzioni sotterranee
Protezione a tutto tondo

di Angelo Vavassori
N° 1 - anno 2007

Conservare, sostituire, trapiantare o eliminare gli alberi? Ecco le domande che un professionista deve porsi ogniqualvolta è chiamato a progettare delle costruzioni sotterranee. Ci sono metodi di intervento conservativo che aiutano a trovare risposte valide a questi difficili quesiti, garantendo il raggiungimento degli obiettivi costruttivi e un futuro alle alberate

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
I fattori abiotici nel deperimento degli alberi / 3a parte
Cure radicali

di Francesco Ferrini
N° 6 - anno 2006

Gli interrogativi su come, quando e quale prodotto utilizzare per aumentare le difese naturali degli alberi e stimolarne
la crescita, pur non trovando risposte univoche nella vasta letteratura citata in questo ultimo contributo, vengono affrontati in un’ottica rivolta alle esigenze dei futuri impianti

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Gli effetti secondari dei trattamenti endoterapici
Iniezioni letali?

di Giovanni Nicolotti e Paolo Gonthier
N° 6 - anno 2006

L’endoterapia contro la Cameraria ohridella è sempre più utilizzata. Ma è vero che questa modalità di intervento favorisce l’introduzione di organismi potenzialmente patogeni nella pianta? E che dire dell’eventuale occlusione dei vasi piuttosto che della comparsa di carie nel legno? Ecco i primi risultati di una ricerca che ha fornito interessanti spunti di discussione tra quanti sono favorevoli e quanti sono contrari ai trattamenti endoterapici

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
I fattori abiotici nel deperimento degli alberi / 2a parte
Terra avara

di Francesco Ferrini
N° 5 - anno 2006

Le caratteristiche chimiche e fisiche del suolo influenzano direttamente e indirettamente la crescita, lo sviluppo e lo stato di salute degli alberi, in particolare di quelli che vivono in città. Compattazione del suolo, drenaggio insufficiente, ridotta fertilità sono alcuni dei fattori a cui attribuire il loro degrado e a cui porre rimedio con interventi opportuni. In questo secondo articolo viene presentata una selezione aggiornata dei risultati raggiunti in questo campo

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
I fattori abiotici nel deperimento degli alberi / 1a parte
Causa ed effetto

di Francesco Ferrini
N° 4 - anno 2006

Il degrado della componente vegetale delle nostre città è il risultato di una serie di concause, quali pressione antropica, scelte urbanistiche discutibili, perdita della cultura e della professionalità giardiniera, assenza di fondi pubblici e privati, vetustà degli elementi vegetali stessi. Per individuare i metodi di intervento migliori e pianificare le strategie di gestione tecnico-agronomiche delle aree verdi, è necessario comprendere la natura e l’evoluzione di questo degrado. L’ampia trattazione, divisa in tre parti, affronterà in particolare alcuni dei fattori abiotici che inluenzano maggiormente la salute degli alberi. In questo primo articolo si analizzano l’effetto della siccità e delle alte temperature

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Nuovi cloni di cipresso
La sfida continua

di Roberto Danti, Paolo Raddi, Alberto Panconesi,
Vincenzo Di Lonardo e Gianni Della Rocca
N° 3 - anno 2006

Il cancro corticale da decenni rappresenta un pericolo per
il cipresso, un elemento importante del nostro paesaggio.
Il miglioramento genetico ha permesso di ottenere selezioni di cipresso con un elevato grado di resistenza a questa malattia. “Italico” e “Mediterraneo”sono i due nuovi cloni ornamentali a cui affidare le sorti future di questa specie arborea.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pratica
Lunga vita al monumento

di Diego Dehò e Carlo Galimberti
N° 2 - anno 2006

Un Fagus sylvatica monumentale, in condizioni critiche in seguito a un forte temporale estivo, è oggetto di analisi da parte di tecnici specializzati. Vista l’importanza dell’esemplare si opta per la rimozione di uno sbrancamento, evitando interventi più drastici sulla pianta

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
La resistenza al taglio dei terreni radicati
Prova di forza

di Silvio Anderloni, Alberto Clerici, Giorgio Pietro Borroni, Maurizio Visconti
N° 1 - anno 2006

Che la vegetazione fornisca un contributo importante alla stabilità del terreno è cosa nota. Meno scontata è l’entità di tale apporto. Una ricerca condotta presso il Boscoincittà di Milano su specie arboree e arbustive, largamente impiegate negli interventi di ingegneria naturalistica, ha cercato di misurare l’incremento fornito dalle radici alla resistenza del terreno

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pratica
La pianta è mobile

a cura di Diego Dehò e Carlo Galimberti
N° 6 - anno 2005

L’incompatibilità tra l’apertura di un cantiere e la presenza
di un albero dall’elevato valore può essere risolta con un grande trapianto. Abbiamo analizzato le principali tecniche e le modalità d’intervento.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Platano ibrido resistente al cancro colorato
Il magnifico clone

di Giovanni Nicolotti
N° 5 - anno 2005

Il cancro colorato da oggi incute meno paura agli amministratori pubblici e ai professionisti che decidono di non rinunciare a una specie tipica delle nostre città, il platano. Una recente ricerca dell’Inra francese ha portato alla selezione di un clone dall’elevata capacità reattiva all’infezione da Ceratocystis fimbriata e dalla veloce cicatrizzazione.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pratica
L’acchiappa fulmini

a cura di Diego Dehò e Carlo Galimberti
N° 3 - anno 2005

Introdotta in Italia da pochi anni, l’installazione di impianti parafulmine sulle piante è una pratica da adottare in
situazioni pericolose o in presenza di alberi monumentali.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Impianti in contesto urbano a confronto
Misure del benessere

di Manuela Baietto e Francesco Ferrini
N° 2 - anno 2005

Una maggiore dimensione dell’area di impianto non pavimentata intorno all’albero influisce positivamente sulla sua crescita e sul suo stato fisiologico. I risultati di una sperimentazione triennale effettuata su alcuni esemplari di Acer platanoides.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pratica
Attenti al 30

a cura di Diego Dehò e Carlo Galimberti
N° 2 - anno 2005

Un albero in cui lo spessore del legno residuo è inferiore al 30% del raggio, considerato nel punto di misurazione, entra
in un campo di rischio statico. Al di sotto di questo limite, calcolabile con relativa facilità, è necessario valutare se e come mantenere la pianta in sito.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Pratica
Il metodo VTA/1

a cura di Fulvio Maggiolini, in collaborazione con Diego Dehò
N° 1 - anno 2005

La prima puntata di “pratica” è dedicata al metodo VTA. Tecnica importante per la salvaguardia del patrimonio arboreo, è stata ideata dal fisico Mattheck per l’analisi della stabilità degli alberi.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Stabilità degli alberi
Alla radice del problema

di Paolo Ambrosi, Nicola La Porta, Valentin Lobis, Giorgio Maresi e Cristina Salvadori
N° 6 - anno 2004

Quanto incide sulla stabilità di una pianta l’integrità del suo apparato radicale? Una ricerca ha indagato le modalità di caduta di cinque alberi soggetti a trazione e a una graduale amputazione delle radici

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Tecniche di intervento sugli alberi monumentali
e loro effetti / II parte

Curare i veterani

di Francesco Ferrini
N° 5 - anno 2004

Illustrati i cambiamenti che avvengono nell’albero durante la senescenza, in queste pagine viene proposta una sintesi delle conoscenze finora raccolte per attuare una corretta gestione della vecchia pianta

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Il cancro colorato del platano
Stop al contagio

di Alessandro Pestalozza
N° 5 - anno 2004

Malattia ancora incurabile, il cancro colorato del platano
si può limitare esclusivamente effettuando un’accurata eliminazione degli esemplari colpiti. Per fare ciò è necessario seguire una procedura regolamentata dalla normativa vigente, che illustra tutte le fasi del cantiere di abbattimento

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Tecniche di intervento sugli alberi monumentali
e loro effetti

Curare i veterani

di Francesco Ferrini
N° 4 - anno 2004

L’invecchiamento delle specie arboree presenta una serie
di ricadute a livello gestionale che è importante conoscere. Un’analisi dei diversi cambiamenti che avvengono nell’albero è indispensabile per poter intervenire nel modo più corretto

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Sistemi di scavo
Aria alle radici

di Alessandro Pestalozza
N° 3 - anno 2004

Tra i sistemi di scavo che non danneggiano l’apparato radicale, la tecnologia ad aria compressa presenta il vantaggio, anche economico, di consentire il riutilizzo del terreno rimosso. Il trapianto dell’albero è inoltre facilitato dall’alleggerimento della zolla.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Potatura verde
Il taglio estivo

di Francesco Ferrari
N° 3 - anno 2004

Il bilanciamento dei carichi della chioma dell’albero e la diminuzione del vigore dei ricacci a favore dei germogli sono alcuni dei vantaggi della potatura estiva. Nel servizio, le fasi principali.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Ecologia e grado di preferenza d’ospite dei funghi
agenti di carie / II parte

Ospiti prediletti

di Giovanni Nicolotti, Paolo Gonthier e Daniele Pecollo
N° 2 - anno 2004

Un’indagine effettuata su 15mila alberi ha consentito di censire i principali funghi agenti della carie del legno.
Per facilitarne il riconoscimento sul campo anche all’arboricoltore che non è un esperto micologo, sono state predisposte utili e pratiche schede.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Ecologia e grado di preferenza d’ospite dei funghi
agenti di carie / I parte

Ospiti prediletti

di Giovanni Nicolotti, Paolo Gonthier e Daniele Pecollo
N° 1 - anno 2004

Un censimento condotto in alcuni centri dell’Italia nordoccidentale ha permesso di individuare le principali patologie fungine che colpiscono le specie arboree ornamentali. L’elaborazione di schede utili alla classificazione rappresenta un ulteriore passo verso una divulgazione rivolta a tutti gli operatori del settore.

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Potature e rischio di caduta degli alberi
Potare con cura

di Francesco Ferrari, Alessandro Pestalozza, Renato Casagrandi
N° 6 - anno 2003

Quanto incidono le potature sulla stabilità degli alberi? Uno studio ha cercato di quantificare i benefici che possono derivare dai tagli effettuati nel pieno rispetto della pianta. Diversi sono i fattori implicati nel modello biomeccanico realizzato

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Nuova sindrome dell’ippocastano
Piove sul bagnato

di Giovanni Nicolotti, Paolo Gonthier e Gian Pietro Cellerino
N° 5 - anno 2003

Protagonista del verde pubblico in Italia, l’ippocastano è
oggi minacciato da un numero crescente di patologie.
Recenti studi hanno messo in luce una nuova sindrome le cui cause sono ancora da approfondire

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
La gestione delle alberature stradali
Una scelta per il domani

di Niccolò Casini
N° 4 - anno 2003

Patrimonio d’inestimabile valore per la città, le alberature incidono sul benessere e sulla sicurezza degli abitanti. La loro gestione non può quindi limitarsi alla semplice manutenzione, ma deve essere programmata sul lungo periodo, attraverso un “piano degli alberi”

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
Suscettibilità degli Aesculus alla cameraria
Questione di resistenza

di Costanza Jucker e Daniela Lupi
N° 4 - anno 2003

Non tutte le specie o gli ibridi di Aesculus sono ugualmente sensibili all’attacco del lepidottero Cameraria ohridella. Lo ha dimostrato uno studio che ha confrontato le superfici fogliari minate dall’insetto

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

ARBORICOLTURA
La potatura all’atto del trapianto
Un taglio mirato

di Laura Gatti
N° 3 - anno 2003

è credenza comune che la potatura all’atto del trapianto favorisca l’attecchimento delle piante. Non è così. Si tratta, invece, di un’operazione che si rende necessaria in presenza di alberi con difetti strutturali. è il tipo di taglio che va scelto con cura

Scarica l'articolo in formato PDF. ( Clicca qui )

© Il Verde Editoriale